L’autodromo dell’Umbria “Mario Umberto Borzacchini” – conosciuto anche semplicemente come autodromo di Magione – è un circuito automobilistico e motociclistico italiano. Si trova nella città di Magione, in provincia di Perugia, più precisamente in località Bacanella.

Alla fine degli anni 1980 furono apportate al circuito alcune varianti che ne riducevano la lunghezza, e che resero la pista idonea anche al karting; l’autodromo poté così ospitare anche diversi eventi internazionali legati alla categoria, ma in seguito questo tracciato fu ritenuto troppo veloce e pericoloso per l’attività kartistica, e venne deciso di chiuderlo. A partire dagli anni 1990 l’impianto ha vissuto il suo maggior sviluppo: oltre a significative migliorie per quanto concerne la sicurezza della pista e l’accoglienza di un numero crescente di spettatori, l’intervento più importante è stato l’allungamento del tracciato, che a metà del decennio ha raggiunto l’attuale percorso di 2.507 metri; a questo si sono aggiunte la creazione di un nuovo paddock, l’ampliamento della zona box e la costruzione di una nuova palazzina che raccoglie al suo interno la direzione gara, la sala stampa e la cabina di cronometraggio.

Oggi, oltre all’attività agonistica, l’autodromo ospita diversi corsi di guida italiani e stranieri per auto e moto, manifestazioni ed eventi pubblici e privati, e presentazioni comunque legate al mondo dei motori. Inoltre, dalla fine degli anni 1980 al 2010 l’impianto stato sede della Henry Morrogh Racing Drivers School (una delle scuole di pilotaggio più famose del mondo) creata dall’istruttore irlandese Henry Morrogh, che a Magione ha visto tra i suoi allievi anche il futuro campione del mondo di Formula 1 Jacques Villeneuve.

Lunghezza
2.507 m
Curve
11
Rettilineo
750 m
Luogo
Perugia
Difficoltà tracciato